Quando cadono i denti da latte? I denti da latte dei bambini sono destinati ad essere sostituiti da quelli permanenti. Ma non per questo devono essere trascurati e non curati. In questo articolo spiegheremo quanti e quali sono i denti da latte e quando avviene la loro caduta.

Quando cadono i denti da latte

Denti da latte: quali e quanti sono

Con il termine “denti da latte” si intende i primi dentini che spuntano ai bambini intorno ai 3-6 mesi di vita.
I primi denti a spuntare sono gli incisivi centrali inferiori seguiti da quelli superiori. Successivamente spuntano anche gli incisivi laterali inferiori e superiori e i primi molari. Intorno ai 2 anni spuntano i canini e i secondi molari.

La dentatura da latte è composta in totale da 20 dentini: 10 nell’arcata superiore e 10 in quella inferiore (4 incisivi, 4 molari e 2 canini per ogni arcata).

Il neonato, nel periodo che precede la comparsa dei denti, è irrequieto, ha gengive infiammate o gonfie e un aumento della salivazione. Per alleviare questi sintomi, è possibile fargli utilizzare appositi giocattoli che massaggiano le gengive.

Quando cadono i denti da latte

I denti da latte sono chiamati denti decidui, perché destinati a cadere per fare spazio alla dentatura permanente.

Generalmente i bambini iniziano a perdere i denti da latte intorno ai 6-7 anni, anche se i tempi variano da bambino a bambino.

Prendersene cura è importante per un corretto sviluppo della dentatura permanente. Infatti i denti decidui sono molto delicati e soggetti a carie.
Per questo bisogna:

  • effettuare una corretta igiene orale
  • evitare bevande gassate e cibi ricchi di zucchero
  • effettuare visite di controllo dal dentista

Cosa fare se i denti da latte non cadono

Quando i denti dondolano da diversi giorni ma non cadono, la soluzione migliore è rivolgersi a un pedodonzista. Sarà lui a valutare se è il caso di estrarre il dente o aspettare ancora qualche giorno per far sì che il dente da latte cada da solo.

In ogni caso, quando comincia il processo di permuta dei denti, è consigliato sottoporre il bambino a una visita odontoiatrica per evitare l’insorgere di eventuali anomalie ai denti permanenti e malocclusioni.

 

 Contattaci