paziente faccette denti

Il paziente, ventiseienne, viene a visita lamentando un problema estetico che non gli permette di sorridere come vorrebbe. Come si evince dalle fotografie il problema principale nel sorriso di Simone sono i diastemi (denti distanziati tra loro) che rovinano l’armonia del suo sorriso. Il trattamento che gli viene proposto, e Simone immediatamente accetta, è l’applicazione di faccette dentali in ceramica ad alta resistenza. Si tratta di sottili sfoglie di ceramica termo-compressa (per aumentarne la resistenza) che ricoprono la superficie del dente. La qualità meravigliosa di questo trattamento è che non prevede aggressione al dente non essendo necessaria una limatura ma solo ed unicamente un’adesione. Inoltre è indolore (non necessita di anestesia), rapido (solamente 2 sedute), sicuro ed altamente estetico.

Ma ora leggiamo le parole di Simone…

Ciao Simone, qual era il suo problema dentale?

Non si trattava di un problema legato alla masticazione e neanche di qualcosa legato al colore dei denti. Ho ereditato una dentatura molto sana da mia madre e non ho mai avuto carie o altri problemi simili. Le mie esigenze erano di tipo prettamente estetico: non apprezzavo la forma dei miei denti davanti, mi creavano un forte disagio perché molto piccoli e con alcuni spazi accentuati tra uno e l’altro. Insomma non mi piacevo.

Come ci ha conosciuti?

Tramite passaparola. La mia ragazza si era rivolta a voi per correggere lo stesso identico problema e si era trovata molto bene. In generale tutta la sua famiglia è seguita dai vostri odontoiatri. Così un giorno ho prenotato una pulizia dentale presso il vostro centro a Ostia e ho avuto il piacere di conoscere l’igienista dentale, una vera professionista, che a differenza dei dentisti a cui mi ero rivolto in passato ha svolto un lavoro egregio e duraturo. Con questa doppia conferma, la decisione su a chi affidare la risoluzione del mio problema estetico era ormai presa.

Tra l’altro il “restauro” estetico del mio sorriso ha coinciso curiosamente con la ristrutturazione della mia abitazione a Fiumicino. Insomma, un anno ricco di belle novità!

Altro sulle faccette estetiche 
–> Faccette dentali: quali sono i vantaggi?

Che impressione ha avuto durante il primo incontro?

Come ho detto, già durante le sedute di pulizia dentale ho notato professionalità e precisione. Poi ho conosciuto Gian Pietro Orchi al quale ho spiegato le mie esigenze, ho riferito la mia ferrea volontà di sottopormi a un trattamento di faccette dentali, e che mi ha spiegato per filo e per segno in cosa sarebbe consistito l’intervento.

La felicità di Simone dopo l’intervento:

Ci parli del trattamento

Volevo sistemare i 6 denti davanti, quelli più visibili insomma. Quindi c’è stata una prima seduta durante la quale il dottore ha preso l’impronta dei denti. Poi attraverso un computer ha estratto la gradazione del colore originario dei miei denti, A2 per essere precisi, in questo modo le faccette avrebbero avuto la stessa identica tonalità e tutto sarebbe apparso naturale. Conclusa la prima seduta, molto breve, ha inviato la documentazione al laboratorio odontotecnico per la realizzazione delle faccette.

Qualche giorno dopo mi sono sottoposto alla seconda e ultima seduta, quella che prevedeva l’applicazione delle faccette. L’intervento è durato solamente 1 ora! Non c’è stato bisogno di alcuna limatura dei denti quindi nessun rischio di indebolirne lo smalto. Ovviamente anche l’anestesia non era minimamente necessaria. Il dottore ha applicato un cemento speciale sui denti, poi ha appoggiato le faccette e attraverso un laser hanno fatto aderire le protesi allo smalto. Tutto qui.

E nel post-intervento?

Nessun fastidio o dolore. Il dottore mi ha spiegato che per favorire la polimerizzazione del cemento non avrei dovuto mangiare cibi molto duri durante le 24 ore successive. Poi tornerò una terza volta per un controllo definitivo, ma niente di complesso.

..e tu vuoi tornare a sorridere senza alcun disagio e vergogna?

Voglio maggiori informazioni