Edentulia

L’edentulia, o edentulismo, è l’assenza parziale e completa dei denti. Chi ne è affetto (edentulo) di solito ha un’eta superiore ai 60 anni, ma non manca qualche caso anche tra adulti e bambini. In questo articolo parleremo delle cause e delle possibili cure alla caduta dei denti.

Edentulia: le cause

Le motivazioni della caduta dei denti non sono molte, si tratta per la maggior parte di questioni legate alla scarsa igiene orale e a comportamenti sbagliati:

  • Carie non curate e in stadio avanzato
  • Parodontite (o piorrea), ovvero quando la placca batterica ha intaccato le gengive, le ossa e i legamenti. A tal proposito occorre chiarire un’aspetto: piorrea e edentulia non vanno confuse, poiché la prima è una causa e la seconda una delle sue possibili conseguenze.
  • Traumi al volto

Non sono state individuate per ora cause genetiche, sappiamo però che la malattia parodontale può essere scatenata anche da fattori ereditari, quindi delle connessioni ci sono, seppur indirette.

Edentulo

Caduta dei denti: cosa comporta?

L’edentulismo comporta molte conseguenze sia a livello estetico che funzionale. Dal punto di vista sociale e psicologico è considerato da sempre un grande problema, a tal punto che in molte culture sognare i denti che cadono è un segnale che presagisce eventi spiacevoli. Vediamo le conseguenze principali:

  • Problemi nella masticazione e digestione a causa delle difficoltà nel trituramento degli alimenti
  • Assorbimento e atrofia delle ossa mascellari: i mascellari sono composti da un tessuto spugnoso che in mancanza di denti tende a riassorbirsi e a diminuire di volume.
  • Alterazioni della corretta posizione della mandibola
  • Cefalee e senso di vertigine
  • Difficoltà a parlare (fonesi)
  • Danni alla mucosa alveolare
  • Problemi generali alla postura

Recenti studi scientifici hanno poi dimostrato che il paziente edentulo ha maggiori probabilità di sviluppare demenza senile e sindrome di Alzheimer. Non sono state ancora dimostrate invece relazioni dirette con le malattie cardiovascolari, seppur la ricerca stia svolgendo molti esami in tale direzione.

Sorriso edentulo: come si cura?

L’odontoiatria moderna è progredita molto negli ultimi decenni e ora ci sono differenti trattamenti, anche se questi più che curare si limitano a correggere:

  • Protesi mobili come le classiche dentiere o i modelli scheletrici
  • Protesi fisse
  • Protesi combinate ovvero l’inserimento di impianti endossei metallici (di solito in titanio) nelle mascella e nelle mandibola che serviranno da sostegno alle dentiere
  • Impianti a carico immediato: la soluzione migliore in quanto a tenuta e velocità della terapia. Scopri i nostri trattamenti per riavere denti fissi in 6 ore.

Un percorso di prevenzione va però sempre previsto, sia per un discorso salutistico che economico poiché molte di queste cure possono avere costi elevati. Da evitare quindi alcol, fumo, e bevande troppo zuccherate e acide.

Nei nostri studi a Roma e Ostia effettuiamo tutte queste tipologie di trattamento e siamo a tua completa disposizione per fornirti informazioni e chiarimenti su questo e su altri temi. Puoi contattarci al numero allo 06 5683647 oppure al 393 850 98 02 e prenotare una visita dentistica senza impegno presso i nostri studi.

Richiedi informazioni