Diastema Dentale come intervenire

 

Quando siamo in presenza di un ampio spazio tra due denti contigui, parliamo di diastema dentale.
Non si tratta di una patologia ma di un “difetto” estetico che spesso può creare situazioni di imbarazzo. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come è possibile intervenire.

Che cos’è il diastema dentale

Il termine diastema deriva dal greco e significa intervallo, che sta a indicare appunto lo spazio tra  i denti.
Generalmente questo spazio riguarda i denti incisivi centrali superiori e può interessare persone di tutte le età e sesso.
Anche nei bambini potrebbe verificarsi questa condizione, ma si tratta di una situazione transitoria che si risolve con l’eruzione dei denti permanenti. Solo se perdura oltre i 12 anni, si parlerà di diastema patologico.

La causa principale di diastema dentale, è un eccessivo sviluppo delle arcate rispetto alla dimensione degli elementi dentari ma, può dipendere anche da altri fattori. Scoprili nel nostro articolo.

Correggere il diastema

Le soluzioni possibili per restituire un sorriso armonico correggendo il problema dei denti larghi sono:

  • corone dentali
  • faccette dentali
  • trattamenti ortodontici
  • asportazione del frenulo labiale


Corone dentali

Le corone dentali vengono consigliate in caso di denti non sani (cariati, con pulpite o altre patologie). In questo caso si procederà con la cura e in seguito con l’incapsulazione dei denti con corone artificiali.

Faccette dentali

Le faccette dentali permettono di modificare forma, grandezza e colore del dente. Hanno un costo più elevato ma rappresentano una soluzione adatta a cambiare l’aspetto del proprio sorriso.

Trattamenti ortodontici

È possibile avvicinare i denti attraverso l’utilizzo di apparecchi mobili o fissi. La soluzione può richiedere diverso tempo (fino a 2 anni) ma il risultato è assicurato.

Asportazione del frenulo labiale

Un frenulo malposizionato o ipertrofico può comportare l’accumulo di placca o la recessione delle gengive. Sarà dunque necessario intervenire con una frenulectomia o un riposizionamento.

Non è detto però che si debba necessariamente intervenire a richiudere il diastema. Infatti, molto spesso non crea nessun problema o danno alla dentatura, e se non rappresenta fonte di disagio è possibile conservarlo così com’è.

Contattaci e prenota una visita per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze.

 

Fissa un appuntamento