Afte in bocca come curarle

 

Afte in bocca come curarle? Le afte in bocca sono una fastidiosa affezione che coinvolge dal 20% al 60% della popolazione ma sono frequenti soprattutto in età adulta. Come curarle?

Cosa sono le afte?

Le afte (anche conosciute come ulcere della bocca) sono lesioni della mucosa orale che si presentano in diverse forme e dimensioni e possono a volte essere superiori al centimetro.
Se ricompaiono con ricorrenza si può parlare di stomatite aftosa recidivante.

Le afte appaiono sulla lingua, sulle gengive, sul  palato o all’interno delle labbra o guance, come un alone ovale e generalmente guariscono in 1 o 2 settimane. L’alone ha una forma ovale ed è generalmente di colore giallastro o biancastro con un diametro che varia tra i 2 e i 5 millimetri.

Cause e sintomi delle afte in bocca

Diverse ipotesi fanno risalire le cause delle afte a diversi fattori:

  • traumi locali dovuti a uno spazzolamento dei denti troppo energetico
  • alimentazione errata con carenza di vitamine (B12, B9 e acido folico) e minerali (zinco e ferro)
  • cambiamenti ormonali, correlati spesso al ciclo mestruale
  • predisposizione generica
  • stress
  • fumo

A volte possono essere causate anche da alcune malattie come la celiachia, malattie infiammatorie intestinali, l’AIDS, o alcuni tumori.

L’insorgenza di un’afta è preannunciata da alcuni sintomi comuni. Inizialmente si avvertirà una sensazione di forte bruciore seguito da arrossamento e dalla comparsa di una lesione che provocherà forte dolore.

Afte in gravidanza

Come abbiamo già anticipato, gli squilibri ormonali possono determinare la comparsa di ulcere all’interno della bocca. È importante capire se si sta seguendo una giusta alimentazione e le giuste norme di igiene orale. Generalmente tendono a sparire in breve tempo, in caso contrario è bene consultare il proprio dentista.

Afte in bocca ecco come curarle

Generalmente guariscono autonomamente in una settimana.
In caso di fastidio o dolore è possibile ricorrere a un’eventuale terapia farmacologica che prevede l’utilizzo di gel o collutori dal potere antinfiammatorio.

Rimedi naturali

Uno dei rimedi naturali più efficaci e indicati per il trattamento delle afte è la propoli, una sostanza resinosa raccolta dalle api che ha proprietà antibiotiche, anestetiche, fungicide, cicatrizzanti, antinfiammatorie e immunostimolanti. 
Si consiglia di assumerla in forma grezza in piccole quantità, sciogliendola lentamente in bocca.

Per favorire la guarigione delle afte sarà necessario adottare un’alimentazione sana ed equilibrata. È consigliabile evitare l’assunzione di cibi acidi, piccanti o troppo grassi preferendo, invece, cibi ricchi di vitamine, ferro, zinco e probiotici.

Un ottimo modo per prevenire la formazione di afte è curare la salute della propria bocca effettuando controlli periodici dal proprio dentista.

Contattaci