pulizia dentale professionale roma

La pulizia dentale professionale chiamata anche ablazione del tartaro o detartrasi è quel trattamento utilizzato dai dentisti per eliminare i depositi di tartaro e di placca dal cavo orale, tra i denti e tra le gengive. Consigliata ogni tre o sei mesi è una procedura terapeutica preventiva, infatti allontana il rischio di diverse malattie orali.

La quotidiana igiene orale permette di spostare i depositi di tartaro, i batteri e i residui di cibo, ma non riesce ad intaccare la placca e il tartaro negli spazi interdentali, per questo si ricorre alla pulizia dentale professionale.

Il dentista utilizza speciali strumenti per distruggere placca, tartaro e batteri, questi possono essere di due tipologie: sonici o detti anche manuali ed ultrasonici. Gli strumenti manuali utilizzati sono chiamati curettes e sono dei lunghi manici in acciaio che hanno all’estremità una lama a punta che permette di pulire gli spazi interdentali e sotto le gengive. Gli ablatori ad ultrasuoni, invece, sono mossi da un microscopico motore che compie fino a ventimila vibrazioni al minuto e ha diverse tipologie di punte intercambiabili con le quali è possibile rimuovere anche il tartaro depositato sotto le gengive senza danneggiare i tessuti.
Una volta pronti  tutti gli strumenti si procede alla vera e propria pulizia dentale professionale che segue, sostanzialmente, quattro fasi:

  1. Rimozione di tartaro e placca: inizialmente il dentista interviene con un ablatore ad ultrasuoni per rimuovere gli accumuli di tartaro e di placca tra i denti e sotto le gengive che vengono frammentati grazie alle vibrazioni di questi strumenti. In un secondo momento, poi, vengono utilizzate le curette per intervenire negli spazi più ostici e difficilmente raggiungibili dagli strumenti ultrasonici e perfezionando la pulizia.
  2. Rimozione delle macchie sui denti: subito dopo si passa a ripulire i denti dalle piccole macchie dentali esterne utilizzando una specifica pasta abrasiva dalle proprietà sbiancanti passando poi alla lucidatura dei denti.
  3. Applicazione di mascherine al fluoro: dopo aver pulito entrambe le arcate dentali inizia la fluoroprofilassi attraverso delle mascherine che avranno lo scopo di rinforzare e rimineralizzare lo smalto dei denti. Nei casi di ipersensibilità dentinale è possibile trattare il cavo orale con una specifica pasta per prevenire questa tipologia di disturbo.
  4. Fase finale: dopo aver eseguito tutte queste fasi il paziente dovrà sciacquarsi la bocca per togliere eventuali residui delle paste utilizzate e dovrà attendere almeno un’ora prima di mangiare. Inoltre è doveroso stabilire, insieme al dentista, delle linee guida per una igiene orale quotidiana personalizzata capace di rendere più duratura gli effetti della pulizia dentale professionale.

L’ablazione del tartaro professionale non è un trattamento doloroso, non necessita di anestesia e particolari accorgimenti per limitare il dolore sono doverosi solo su casi di elevata sensibilità dentale, normalmente è possibile lamentare qualche fastidio assolutamente sopportabile.

Cerchi una centro per la pulizia dei denti professionale a Roma e Ostia?
Chiama i nostri dentisti, ti aiuteranno a mantenere in ottima salute il cavo orale.

Richiedi informazioni