dentista Roma per devitalizzazione dente

Ti occorre una devitalizzazione dentale a Roma e Ostia?

Scopri in cosa consiste il trattamento che offriamo ai pazienti del nostro ambulatorio odontoiatrico.

Cos’è?

La devitalizzazione dentale è un intervento chirurgico realizzato nel campo dell’endodonzia, la branca dell’ortodonzia che si occupa di curare le cavità interne dei denti (endodonto). Quando i nervi che compongono questa area sono infiammati a causa di carie molto profonde o traumi gengivali che hanno compromesso parte della polpa dentale, la devitalizzazione è il trattamento più indicato. Il vantaggio principale è che si evita l’estrazione dentale.

La polpa dentaria è quella parte più profonda del dente, costituita da nervi e cellule speciali addette alla produzione della dentina. Questa si estende dalla corona del dente fino alle radici e la sua funzione è molto importante perché è responsabile della corretta crescita dentale necessaria alla funzione masticatoria.

Mal di denti e dolore durante la masticazione, una eccessiva sensibilità dentale prolungata sia al caldo che al freddo, gonfiore e prosciugamento dei circostanti tessuti gengivali sono alcuni che sintomi che è possibile notare nel caso in cui si opti per una devitalizzazione, scelta dagli endodontisti per evitare di estrarre il dente malato.

Prenota una prima visita senza impegno

 

Quando è indicata

Ecco in breve in quali casi è indicata da:

Nel caso di necrosi pulpare, quando cioè tutta la polpa è ormai morta e occorre asportarla interamente, si procede alla cura canalare.

Come si devitalizza un dente

Sostanzialmente l’intervento di devitalizzazione presso il nostro Pronto Soccorso è suddiviso in 4 fasi principali:

  1. Sedazione cosciente del paziente operata da un odontoiatra sedazionista abilitato
  2. Rimozione della polpa infetta 
  3. Disinfezione accurata del canale radicolare
  4. Sostituzione della polpa dentaria con la guttaperca, un composto particolare biocompatibile, una sorta di resina capace di trasformarsi in idrossido di calcio, unito a cemento

Una volta disinfettata la parte con questi accorgimenti, si procederà all’otturazione temporanea per evitare che i batteri penetrino all’interno del dente. L’otturazione sarà rimossa prima della ricostruzione del dente. Durante questa fase sul canale del dente verrà posto un perno e poi verrà sigillato con una capsula per evitare possibili fratture. Un dente devitalizzato è infatti più debole di un dente sano perché non è più dotato di polpa.

La devitalizzazione è rischiosa?

Pur essendo un intervento di routine è possibile incorrere in alcuni complicazioni. Se non fatto nel migliore dei modi, questo trattamento può causare la caduta del dente, ascessi, ipersensibilità dentale nei giorni successivi l’intervento o causare una leggera alterazione del colore naturale del dente. 

Oggi questo tipo di intervento ha una elevata percentuale di successo, grazie anche all’esistenza di tecniche chirurgiche sempre più perfezionate e di analgesici che permettono la gestione del dolore anche dopo l’intervento.

Per evitare le possibili complicazioni è bene affidarsi a specialisti del settore. Il nostro Pronto Soccorso Dentistico opera da circa 30 anni a Roma e Ostia ed è composto da odontoiatri qualificati. 

Richiedi informazioni