denti trasparenti e demineralizzati

Se quando ti guardi allo specchio noti che i tuoi denti sono trasparenti e demineralizzati allora questo articolo ti sarà d’aiuto. Potresti pensare che sia un sintomo di qualcosa di più grave e che richieda un intervento dentistico immediato. Ti avvertiamo subito che non è così, tuttavia dovresti farti visitare da un dentista per determinare le cause e le possibili soluzioni.

🆘  Fissa un appuntamento 

Denti trasparenti: cause

Ci sono individui che hanno sempre avuto denti trasparenti o traslucidi, per altri invece si tratta di un fenomeno completamente nuovo e che può suscitare allarmismi.

I bordi dei denti e le punte sono sempre tendenzialmente più opachi o assottigliati, soprattutto quelli degli incisivi centrali superiori e soprattutto tra i soggetti giovani. Questo è dovuto alla mancanza di dentina, lo strato di materiale simili all’osso che è presente nella parte restante del dente. Questa trasparenza naturale è in genere considerata una qualità positiva dagli odontoiatri, tanto che gli odontotecnici spesso includono questa caratteristica nella creazione delle protesi dentali.

Vediamo ora nello specifico le principali cause dei denti demineralizzati e trasparenti:

  • Celiachia. Può provocare uno scarso sviluppo dello smalto e conferire ai denti un aspetto traslucido e produrre alcune discromie dentali.
  • Ipoplasia dello smalto. Si tratta dell’effetto collaterale di alcune condizioni genetiche e ambientali che può assottigliare la superficie dei denti. Questa patologia influisce sullo sviluppo dei denti sin dalle prime fasi e causa l’ipomineralizzazione (la perdita di minerali dallo smalto detta anche MIH) che consuma i denti e gli conferisce un’anomala trasparenza.
  • Erosione dentale o abrasione. Lo smalto dentale può essere eroso dagli acidi presenti in alcuni cibi e bevande (caffè, bevande gassate ecc) o dall’esposizione ai succhi gastrici, come accade quando si soffre di reflusso gastroesofageo, nausea mattutina o bulimia. Purtroppo una volta che lo smalto si è eroso non si rigenera, e il danno è permanente.
  • Bruxismo. Il digrignamento o il serramento diurno e/o notturno alla lunga possono produrre denti consumati, rovinati e scoloriti.
  • Sbiancamenti dentali troppo frequenti. È eccessivo sottoporsi a sbiancamento dentale ogni mese, è invece consigliato farlo non più di una volta ogni 3-4 mesi.

Queste sono solo le cause principali, quindi noi del Pronto Soccorso Dentistico ti consigliamo di sottoporti a una visita dentistica per scoprire esattamente cosa sta succedendo ai tuoi denti.

Smalto denti trasparente: soluzioni e cure

Anche se non è possibile sostituire lo smalto una volta consumato, il dentista ha più soluzioni a sua disposizione per migliorare l’aspetto dei denti del proprio paziente. Diamo un’occhiata alle cure principali:

  • Bonding dentale. È una terapia cosmetica rapida e poco invasiva in grado di ripristinare l’aspetto dei tuoi denti in un unico appuntamento. Consiste nell’applicare una resina composita sui denti per poi modellarla e adattarla alla forma della tua bocca. Una volta perfezionato l’aspetto della resina, si fissa e infine si lucida.
  • Faccette dentali. Si tratta di sottili mascherine di porcellana che vengono fissate alle superfici frontali dei denti in modo permanente. In genere sono necessari 2 appuntamenti, soprattutto se a realizzare le protesi è un laboratorio esterno allo studio o alla clinica odontoiatrica. Il trattamento prevede la rimozione di una minuscola quantità di smalto e poi il fissaggio delle faccette.

Vuoi avere maggiori informazioni sulle soluzioni a tua disposizione e fissare una prima visita dentistica senza impegno a Roma o Ostia?

Richiedi informazioni sui trattamenti