corona provvisoria in resina

La corona provvisoria in resina è una sorta di cappuccio temporaneo che serve per proteggere il dente in attesa che il laboratorio odontotecnico realizzi la protesi definitiva.

Anche se il colore di una corona provvisoria potrebbe non corrispondere a quello del dente naturale, grazie al suo utilizzo i pazienti potranno continuare a mangiare e a parlare normalmente durante il periodo di transizione.

Il cemento provvisorio che viene utilizzato per fissare queste capsule è tale da poter essere rimosso con facilità. Il perché mettere prima la corona provvisoria in resina e poi quella definita risiede in questa facilità di rimozione da parte del dentista e soprattutto nell’ottima capacità di protezione del dente dall’attacco dei batteri e da altri possibili danni.

Capsula dentale provvisoria: materiali, vantaggi e svantaggi

Le corone dentali in resina acrilica hanno i seguenti vantaggi:

Lo svantaggio principale è che la resina tende però col tempo a scolorirsi e a macchiarsi, e se si digrigna i denti durante la notte può consumarsi molto velocemente. Proprio per questi risultati ottimali nel breve tempo, viene utilizzata per le corone provvisorie e molto meno per quelle permanenti.

Ne esistono anche altre tipologie che variano in base alla durata che devono sostenere:

  • In ceramica integrale, in metallo-ceramica o in zirconio. Molto resistenti ed esteticamente valide.
  • In disilicato di litio. Per il medio termine.
  • In resina stratificata. Simili a quelle in metallo ma più economiche.

La realizzazione della capsule provvisorie può essere fatta in laboratorio o direttamente nella bocca del paziente attraverso un’impronta dentale a presa diretta.

Corona provvisoria su impianto

Queste protesi dentarie vengono utilizzate anche durante i trattamenti di Implantologia tradizionale perché fungono da sostituti temporanei ai denti fissi che verranno inseriti alla fine del percorso terapeutico. Possono essere fissate a un moncone (abutment) o inserite direttamente nell’impianto dentale.

E se la corona provvisoria si stacca, fa male o si rompe?

In questo caso non preoccuparti. Chiama il tuo dentista e provvederà a ricementificarla o a sostituirla in breve tempo. Un consiglio che teniamo a darti è di non affidarti a cliniche dentistiche estere: spesso i materiali che utilizzano non possiedono certificazioni di conformità e se poi hai problemi e dolori dovrai comunque rivolgerti a un centro odontoiatrico più vicino a casa.

Per evitare spiacevoli inconvenienti, mentre si indossano è consigliato non mangiare cibi molto appiccicosi o duri e fare attenzione con lo spazzolino e il filo interdentale.

Se ti occorre assistenza su questo e altri temi di salute dentale, non esitare a contattarci.

Il nostro Ambulatorio dentistico a Roma e Ostia saprà aiutarti 🆘

Richiedi informazioni