Piastrine ortodontiche

Se dovessi scegliere tra l’apparecchio fisso con brackets ortodontici (detti anche piastrine) e apparecchio invisibile Invisalign, sapresti dire quale sia il più adatto a risolvere il tuo problema di malocclusione dentale?

Il tuo dentista dovrebbe conoscere la risposta perché è lui l’esperto in materia, ma è importante che tu conosca le informazioni corrette perché molto dipende anche da te. Sarai tu infatti che dovrai indossare giornalmente l’apparecchio e prendertene cura.

Invisalign o apparecchio fisso tradizionale?

L’Invisalign e i bracket ortodontici agiscono in modi differenti. Nella scelta tra i due dispositivi bisogna considerare l’età del paziente, lo stile di vita, le aspettative, il budget a disposizione e la sua capacità di seguire le istruzioni del dentista.

Ecco alcune differenze che dovresti conoscere per effettuare una scelta consapevole.

    • L’Invisalign è invisibile. Per un adulto che svolge professioni in cui la propria immagine è importante potrebbe essere un problema indossare un apparecchio molto visibile. Le altre persone, gli studenti esempio, potrebbero apprezzare l’invisalign perché evita loro l’imbarazzo che può provocare un apparecchio con piastrine metalliche.
    • I brackets sono ben visibili. Tuttavia la tecnologia come sempre si è evoluta ed esistono modelli con piastrine trasparenti e poco visibili.
    • Gli apparecchi trasparenti sono mobili. Possono essere rimossi e reindossati nelle occasioni che lo richiedono, tuttavia di solito devono essere indossati almeno 22 ore su 24 per essere efficaci.
    • I brackets sono fissi. Possono essere rimossi solamente dal dentista e in genere vanno tenuti per due anni.
    • I dispositivi Invisalign sono essenzialmente indolori, sebbene si possano avvertire alcuni piccoli fastidi quando si passa da un dispositivo più grande a uno più piccolo.
    • I bracket ortodontici  possono essere scomodi, certo, ma non dolorosi. In ogni caso ci si abitua in poco tempo.
    • Per casi complessi di disallineamento dentale l’apparecchio fisso tradizionale può essere l’unica soluzione.
    • L’apparecchio invisibile Invisalign in alcuni casi particolari può non sortire alcun effetto.
    • I brackets possono provocare carie che si rendono visibili solo dopo la loro rimozione delle piastrelle dentali. È possibile che del cibo si incastri tra il filo metallico e le piastrine, sebbene i pazienti siano istruiti dal dentista sulle migliori pratiche di salute dentale.
    • L’Invisalign si può rimuovere quando si mangia o beve, e questo riduce le possibilità che si depositi del cibo. In più si può togliere quando ci si deve lavare i denti o si deve passare il filo interdentale.
    • L’Invisalign si cambia in genere ogni 2 settimane.
    • L’apparecchio fisso di solito richiede una visita a fine mese.

Per maggiori informazioni ti consigliamo di contattare un dentista qualificato. Ogni caso è differente e problemi specifici esigono specifiche soluzioni.

Hai denti storti e disallineati e cerchi un centro odontoiatrico a Roma e dintorni?

Scopri i nostri servizi di ortodonzia